IIS NELSON MANDELA

Staff dirigente

Print Friendly, PDF & Email

Collaboratori del Dirigente:

Prof.ssa Cocchi Anna (Docente vicario, sostituzione del D.S ,Piano annuale delle attività, verbalizzazione collegi e incontri, collaborazione con la segreteria, coordinamento dei responsabili  del sostegno)

 Prof.  Miscioscia Domenico  (Docente vicario, sostituzione del D.S., Valutazione e autovalutazione, Prove INVALSI, Monitoraggi per autovalutazione RAV, Organico docenti, Orario, …)

 

RSPP : Prof.Vaccari Isabella

 

  Coordinatori d’indirizzo (progetti,alternanze,stage, …):

-B1 Prof. Del Rio (in particolare per progetti dell’azienda agraria)

-B2 Prof. Galassi

-B3 Prof. Fontanesi (collabora con docenti Alfano, Bifaro, Maligno, Peluso)

-C2 Prof. Parasporo

-TT Prof.  Calavani

-Serale Prof. Del Rio

Responsabili di sede (gestione personale per sostituzioni, comunicazioni, documentazioni, …)

-Via Sozzi B1 e classi articolate Socio sanitario 2^EG e 5^EG Prof. Varvara (collabora con Ferrari)

-Via Impastato B3 /B2/ B1  3^EGe 4^EG  Armani (collaborq con Baroni)

-Via Morandi C2 Prof. Miscioscia

-Via Roma Tecnico-Turistico/ B2  1^E, 2^E e 5^E Calavani (collabora con Simonazzi)

-Azienda agraria: Del Rio (collabora con Monti)

 

FUNZIONI STRUMENTALI

Mailli Brunella

Area 1  – Gestione del Piano

dell’offerta formativa

Fiorillo Ilaria Francesca

Area 1  – Gestione del Piano

dell’offerta formativa

Gatti   Marco

Area 2  – Sostegno agli studenti

(Bisogni Educativi Specifici)

Varvara Casella Antonio

Area 3  – Alternanza Scuola-Lavoro

Favali Matteo

 Area 4  – Piano di formazione docenti,

accoglienza nuovi           

Pistelli   Cinzia

 docenti, orientamento in entrata,

contatti con mezzi                                    

d’informazione, CCQS  e  Parco, Expo.

Sega  Chiara

Area 5  – Nuove Tecnologie

 

FUNZIONOGRAMMA A.S. 2018/2019 

 

1° COLLABORATORE DIRIGENTE SCOLASTICO

Compiti

 

ü  Collaborare con il Dirigente Scolastico in azioni di supporto nella gestione complessa dell’Istituzione Scolastica;

ü  Controllare il regolare funzionamento delle attività didattiche;

ü  Disporre la sostituzione dei docenti assenti;

ü  Raccogliere e controllare le indicazioni dei responsabili dei diversi plessi;

ü  Partecipare alle riunioni di coordinamento indette dal Dirigente scolastico;

ü  Partecipare, su delega del Dirigente Scolastico, a riunioni presso gli Uffici scolastici periferici;

ü  Determinare del quadro orario di insegnamento annuale;

ü  Formulare proposte relative alla formazione delle classi ed  Organico di Diritto/Fatto in collaborazione con il Dirigente Scolastico;

 

 

2° COLLABORATORE DIRIGENTE SCOLASTICO

Compiti

 

ü  Predisporre il Piano Annuale delle attività;

ü  Verbalizzare collegi e incontri;

ü  Coordinare i docenti di sostegno;

ü  Coordinare presenze docenti agli incontri collegiali;

ü  Coordinare il Documento del 15 maggio;

ü  Organizzare corsi di recupero;

ü  Organizzare gli incontri e documentazione libri di testo

 

 

 

RESPONSABILE SEDE

Area       Organizzazione generale

Settore  Organizzazione attività

Scopo: collaborare con  il Dirigente Scolastico per il buon andamento delle attività svolte in istituto con particolare riferimento al coordinamento organizzativo.

Compiti

ü  Predisporre i turni del personale docente per sorveglianza alunni e la sostituzione dei docenti impegnati nelle attività previste nel Piano Annuale.

ü  Predisporre le circolari inerenti al settore di intervento

 

COORDINATORE  DI  INDIRIZZO

Area       Organizzazione generale didattica

Settore  Organizzazione attività didattiche

Scopo: collaborare ci il Dirigente Scolastico per il buon andamento delle attività svolte in istituto con particolare riferimento al coordinamento organizzativo delle attività didattiche previste dal Piano Annuale, segnalando gli inconvenienti e le difficoltà che ostacolano il regolare ed ordinato svolgimento dell’attività scolastica .

 

Compiti

ü  Organizzare la formazione delle classi.

ü  Coordinare i calendari per la realizzazione delle attività integrative e di Approfondimento previsto dal Piano delle attività annuali.

ü  Coordinare, in assenza del Dirigente, gli incontri organizzativi con i coordinatori: di area, del Consiglio di classe, per le materie di interesse.

ü  Sostituire il Dirigente Scolastico nelle riunioni esterne qualora delegato.

ü  Predisporre la rendicontazione del lavoro svolto.

ü  Predisporre il piano settimanale dei turni di sorveglianza degli studenti durante l’intervallo delle lezioni.

 

COORDINATORE DI CLASSE

 Scopo: coordinare l’azione didattica del Consiglio di Classe per garantire una       adeguata   informazione di tutti i soggetto coinvolti e favorire la condivisione delle scelte didattiche pedagogiche.

1° COLLABORATORE DIRIGENTE SCOLASTICO

Compiti

 

·          Collaborare con il Dirigente Scolastico in azioni di supporto nella gestione complessa dell’Istituzione Scolastica;

·          Controllare il regolare funzionamento delle attività didattiche;

·          Disporre la sostituzione dei docenti assenti;

·          Raccogliere e controllare le indicazioni dei responsabili dei diversi plessi;

·          Partecipare alle riunioni di coordinamento indette dal Dirigente scolastico;

·          Partecipare, su delega del Dirigente Scolastico, a riunioni presso gli Uffici scolastici periferici;

·          Determinare del quadro orario di insegnamento annuale;

·          Formulare proposte relative alla formazione delle classi ed  Organico di Diritto/Fatto in collaborazione con il Dirigente Scolastico;

 

 

2° COLLABORATORE DIRIGENTE SCOLASTICO

Compiti

 

·          Predisporre il Piano Annuale delle attività;

·          Verbalizzare collegi e incontri;

·          Coordinare i docenti di sostegno;

·          Coordinare presenze docenti agli incontri collegiali;

·          Coordinare il Documento del 15 maggio;

·          Organizzare corsi di recupero;

·          Organizzare gli incontri e documentazione libri di testo

 

 

 

RESPONSABILE SEDE

Area       Organizzazione generale

Settore  Organizzazione attività

Scopo: collaborare con  il Dirigente Scolastico per il buon andamento delle attività svolte in istituto con particolare riferimento al coordinamento organizzativo.

Compiti

·          Predisporre i turni del personale docente per sorveglianza alunni e la sostituzione dei docenti impegnati nelle attività previste nel Piano Annuale.

·          Predisporre le circolari inerenti al settore di intervento

 

COORDINATORE  DI  INDIRIZZO

Area       Organizzazione generale didattica

Settore  Organizzazione attività didattiche

Scopo: collaborare ci il Dirigente Scolastico per il buon andamento delle attività svolte in istituto con particolare riferimento al coordinamento organizzativo delle attività didattiche previste dal Piano Annuale, segnalando gli inconvenienti e le difficoltà che ostacolano il regolare ed ordinato svolgimento dell’attività scolastica .

 

Compiti

·          Organizzare la formazione delle classi.

·          Coordinare i calendari per la realizzazione delle attività integrative e di Approfondimento previsto dal Piano delle attività annuali.

·          Coordinare, in assenza del Dirigente, gli incontri organizzativi con i coordinatori: di area, del Consiglio di classe, per le materie di interesse.

·          Sostituire il Dirigente Scolastico nelle riunioni esterne qualora delegato.

·          Predisporre la rendicontazione del lavoro svolto.

·          Predisporre il piano settimanale dei turni di sorveglianza degli studenti durante l’intervallo delle lezioni.

COORDINATORE DI CLASSE

 Scopo: coordinare l’azione didattica del Consiglio di Classe per garantire una       adeguata   informazione di tutti i soggetto coinvolti e favorire la condivisione delle scelte didattiche pedagogiche.

 

 Compiti    

·          Presiedere la riunioni del Consiglio di Classe su delega del Dirigente.

·          Predisporre i materiali da utilizzare o discutere durante gli incontri, in particolare raccogliere documenti, relazioni e giudizi, sulle valutazioni periodiche e finali.

·          Curare l’informazione dei compiti del Consiglio di Classe in merito a notizie anche riservate sugli alunni.

·          Curare la raccolta ordinata della documentazione di classe.

·          Seguire l’andamento della frequenza scolastica degli alunni con particolare attenzione ai ritardi nelle entrate ed alle anticipazione delle uscite, dandone periodica informazione ai membri del Consiglio per gli opportuni interventi educativi.

·          Segnalare al Dirigente i casi di scarso profitto ed irregolare comportamento.

·          Operare in costante rapporto con le famiglie e con i servizi del territorio per svolgere funzioni di orientamento e tutoring degli allievi in difficoltà ovvero segnalare al Dirigente Scolastico l’opportunità di nominare un tutor individuale in casi di particolare necessità.

·          Coordinare la predisposizione di comunicazioni del Consiglio di Classe alle famiglie controllandone la completezza correttezza.

·          Costituire punto di riferimento per i docenti e gli alunni della classe per problemi legati all’articolazione di particolari attività didattiche che richiedano compresenza di docenti e/o adattamenti temporanei dell’orario (simulazione prove d’esame, verifiche di U.D. pluridisciplinari).

·          Concordare con il Dirigente e coordinare le convocazioni dei Genitori singolarmente o in assemblea.